Condizioni trasparenti, comunicazione cortese, anticipi protetti 

Reef si impegna a dare le informazioni più chiare e trasparenti in modo che chiunque decida di diventare cliente possa sapere già dall’inizio quali sono i vantaggi che offriamo e quali sono le nostre condizioni aziendali. 

Reef SpA rimborso rogiti

Canali di comunicazione

Il canale di comunicazione ufficiale della Reef è l’e-mail aziendale. Le comunicazioni ufficiali avvengono soltanto tramite e-mail, tutti gli altri canali sono da considerare non ufficiali. La ragione è che l’e-mail lascia una traccia scritta ed è efficace e veloce, gli altri canali comunicativi possono considerarsi soltanto come complementari.

Supporto al cliente tramite ticket di assistenza 

In tutti i casi nei quali il cliente si rivolge a Reef per domande o supporto che non possono essere risolti immediatamente, viene aperto un ticket di assistenza al quale bisogna dare risposta entro 72 ore dalla sua apertura. La risposta conclusiva avviene sempre tramite e-mail.
I canali tramite i quali avviene l’assistenza clienti sono l’e-mail [email protected], il numero verde 800912727 ed i canali Whatsapp e Telegram pubblicati sul sito. 

Idoneità alla vendita degli immobili

Tutti gli immobili offerti da Reef sono di proprietà della società stessa, oppure sono proprietà altrui per i quali la Reef ha acquisito il diritto di vendita in base all’articolo 1478 del Codice civile (vendita di cose altrui).
Prima della realizzazione del rogito, la Reef provvede a fare l’ultima verifica documentale in merito all’idoneità dell’immobile per il rogito. Nel caso essa non venga confermata, la Reef provvede a proporre uno spostamento della data di rogito in modo di permettere al venditore a monte di mettere in regola l’intera documentazione, mentre l’acquirente finale ha sempre la possibilità, se lo spostamento esula da quanto previsto dal compromesso preliminare, di decidere di interrompere la procedura e richiedere la restituzione di quanto versato, più un indennizzo. Questo avviene in modo indipendente dalla relazione tra la Reef ed il venditore a monte, essendo priorità la garanzia del rimborso dell’acquirente. 

Appuntamenti di visita immobili

Il rappresentante della Reef si deve presentare sempre in leggero anticipo all’appuntamento di visita dell’immobile. Si richiede massimo riguardo verso l’immobile e tutta la mobilia presente nell’immobile visitato e di porre massima attenzione alla chiusura di tutte le luci, porte e finestre. Qualora, durante la visita, si avverino danni verificabili all’immobile o agli oggetti lì presenti, la Reef rimborsa la proprietà, previa presentazione della fattura, entro 7 giorni lavorativi.
Al momento della fissazione della visita, il rappresentante della Reef è tenuto a comunicare l’identità ed il numero di telefono della persona che accompagna il cliente nella visione dell’immobile, mentre quest’ultima è tenuta a identificarsi al cliente offrendo il proprio biglietto da visita. 

Definizione appuntamenti e soluzioni tempestive

La Reef si impegna a coinvolgere i clienti aggiornandoli sempre sui cambiamenti interni e sulle promozioni in corso. Si impegna a guadagnare la loro fiducia consigliando soluzioni rilevanti, superando le aspettative, offrendo appuntamenti in modo tempestivo, personalizzato ed efficiente. Considera ogni problema del cliente come un'opportunità per brillare. Ascolta e risponde immediatamente a tutti i feedback, prendendo l'iniziativa per rimediare. 

Scelta e pagamento del notaio

La particolare innovatività della compravendita immobiliare promossa dalla Reef richiede una particolare preparazione da parte del notaio riguardo le procedure da seguire, per questo è la Reef a decidere in quale sede notarile realizzare il rogito. Non sono preclusi anche notai diversi, previa verifica che quest’ultimi siano in grado di recepire ed attualizzare le procedure previste. La Reef si accolla anche tutti i costi per le prestazioni notarili quando parte acquirente. 

Il patto di riservato dominio

In modo analogo con quale la banca, concesso un mutuo, richiede un’ipoteca, così la Reef, concessa la rateizzazione (però, al contrario del mutuo, senza interessi), richiede il patto di riservato dominio come previsto nell’articolo 1523 del Codice civile. Con esso la Reef si assicura che, nel caso l’acquirente non voglia più pagare le rate dovute e non sia nemmeno pronto a cercare una soluzione congiunta (riprogrammazione rate o altre soluzioni trovate in comune), la Reef possa tornare in possesso della casa. Il patto, una volta siglato, definisce chiaramente le condizioni nelle quali la Reef può agire, fuori dalle quali non può toccare la casa in alcun modo: né la Reef, né nessun’altra persona giuridica che potesse, per ragioni di legge, sostituirsi ad essa nella ricezione dei pagamenti rateali.

Il diritto di prelazione

Il diritto di prelazione è un impegno che prendiamo con l’acquirente: la Reef rimane infatti partner dell’acquirente anche dopo il rogito, offrendo la realizzazione di svariati servizi per la casa: interventi, manutenzione, ristrutturazione, pulizia, traslochi e quant’altro. L’acquirente si impegna a ordinare tali lavori a Reef, sempre a patto che Reef offra un preventivo pari o più basso. Infatti, nel caso in cui l’acquirente ne disponga in uno ancor più basso, la Reef è tenuta ad offrirli a pari prezzo entro 10 giorni dalla comunicazione del preventivo concorrenziale, oppure il diritto di prelazione non si applica e l’acquirente può proseguire indipendentemente.
Ovviamente, nel caso si tratti di un’urgenza straordinaria (ad esempio una tubatura che perde acqua), il cliente può agire subito senza dover seguire la procedura qui descritta.
La Reef diventa quindi un unico punto di riferimento per tutti i lavori necessari in casa, senza che ciò incida sul loro costo. 

E se per qualsiasi ragione non si arrivasse al rogito?

Nel caso la data di un rogito prefissato dovesse venir spostata, per cause imputabili alla Reef, oltre il limite definito nel compromesso, l’acquirente ha il diritto di accettare la nuova data proposta o di richiedere la restituzione della caparra.
Ugualmente anche la Reef ha il diritto di decidere, in base a cause non dipendenti dal cliente, di non procedere al rogito e di restituire la caparra versata.
In entrambi i casi la Reef provvederà a formalizzare l’offerta di restituzione della caparra comprensiva di indennizzo aggiuntivo, previa accettazione di un accordo di risoluzione. Il pagamento risultante dall’accordo stipulato avverrà in un massimo di 30 giorni lavorativi nel caso la decisione di restituire la caparra sia della Reef e di massimo 75 giorni lavorativi in tutti gli altri casi. La Reef si riserva di poter pagare l’importo concordato sia tramite bonifico bancario che tramite assegno bancario.
L'accordo di transazione viene inviato dalla Reef entro 72 ore dalla scadenza del compromesso qualora il cliente non abbia accettato la nuova data proposta per la stipula del rogito. 

I feedback e le recensioni come momento di crescita

Tutte i feedback e le recensioni che riceviamo sono per la Reef un importante momento di crescita. Proprio con l’intento di poter investigare ogni momento che il cliente non abbia gradito e garantirne il miglioramento, la Reef dà particolare seguito alle recensioni che specificano la singola pratica utilizzando il codice del compromesso, altrimenti la società non può identificarla e di conseguenza la recensione stessa perde di credibilità. 

Salvaguardia del cliente

L’intento della nostra società è di tutelare tutti i nostri clienti, SEMPRE. Nel caso ci siano divergenze da quanto esposto in questa policy aziendale, ogni cliente può inviare e-mail di segnalazione indicando codice del compromesso e descrivendo l’accaduto a  [email protected] con risposta, da parte dell’azienda, entro 72 ore volte con la soluzione indicata affinché la proposta sia adeguata a quanto indicato nella policy.